SplashScreen.png

E’ da poco uscita la versione beta 4 di Lightroom, il software per la gestione delle fotografie di Adobe. Rispetto alle versioni precedenti sono state aggiunte alcune interessanti funzionalità di cui cercherò sinteticamente di illustrare le principali.

Barra.png

Mappa

Mappa.pngSi tratta di una grande innovazione, ovvero quella di poter georeferenziare le immagini posizionandole su un mappa integrata direttamente in Lightroom. Il tutto semplicemente trascinando la foto sulla mappa. Questa funzione consente anche di sfruttare i dati già impostati sulle foto nel caso in cui la macchina che le ha scattate sia dotata di modulo GPS. In questo caso le foto saranno automaticamente posizionate sulla mappa dopo l’importazione nel catalogo.

Libri fotografici

Libro.pngAdobe ha fatto diverse integrazioni in questa versione di Lightroom e dopo quella della mappa, grazie a Google Maps, ecco quella per la stampa dei libri fotografici grazie a Blurb. Si può, direttamente dal tab LIBRI, creare il proprio libro fotografico, gestendone i layout e posizionando le foto sulle pagine, per poi mandarlo direttamente in stampe via web. Mentre si realizza il libro viene anche visualizzato il prezzo di realizzazione in base al layout scelto e al numero di pagine .

Soft proof

Istantanee.png

Questa è una funzione molto utile. Si tratta della possibilità di salvare visualizzare un’anteprima di stampa con il controllo del colore. Sono stati aggiunti anche due controlli per regolare la luminosità e il contrasto solo per la stampa.

Video

Finalmente sono state aggiunte delle funzionalità, anche se basilari, per la gestione dei filmati. Anche in Lightroom 3 si potevano importare i filmati nel catalogo, ma non era possibile modificarli. Con Lightroom 4 è possibile applicare dei filtri predefiniti e croppare il filmato. In esportazione si può anche definire la dimensione del file di output.

Pannello di regolazione

LocalAdjustment.pngCi sono state alcune aggiunte al pennello di regolazione. Si può finalmente usare il pennello per aggiustare il bilanciamento del bianco, tramite i cursori di temperatura e tinta. Si può agire sulla riduzione del rumore e dell’effetto Moiré. La luminosità è stata sostituita da luci e ombre.

Curva di viraggio RGB

Nella curva di viraggio è stata aggiunta la possibilità di scegliere su quale canale RGB intervenire in modo da modificare la curva per il singolo canale.

Ci sono altre piccole funzionalità che sono riassunte nella release note ufficiale che trovate a questo link. Il download della versione beta 4 invece lo trovate a questo link.