Ho visto persone che impugnano la macchina fotografica nei modi più strani, ma quale è il modo migliore per impugnare la nostra reflex digitale?

Impugnare la macchina in modo corretto ci permette di avere diversi vantaggi, tra cui quello di essere comodi e di avere una migliore stabilità.

L’impugnatura più adatta nella maggior parte dei casi è quella mostrata nell’illustrazione che segue, con la mano sinistra sotto il corpo e la destra laterale. In questo modo la macchina appoggia sulla mano sinistra e ci consente di limitare i movimenti indesiderati.

posizioniScatto

Non ci dimentichiamo che anche la posizione dei piedi influisce sulla stabilità dell’inquadratura. Mettiamo un piede avanti e uno laterale leggermente divaricato così da abbassare il baricentro.

Ci sono anche altri tipi di impugnatura che si possono adottare ad esempio quando, in mancanza di un cavalletto, abbiamo un obiettivo pesante o poco luminoso. In questo caso è indispensabile avere un’impugnatura stabile, quindi possiamo usare la spalla o il gomito per appoggiare l’obiettivo o il corpo macchina. Questo tipo di impugnatura non lo trovo molto comodo, preferisco trovare un punto di appoggio per il gomito sinistro, magari appoggiandolo ad una parete.

spalla

 

 

Nel caso si avesse bisogno di ulteriore stabilità allora si può usare un piccolo trucco. Durante lo scatto basta trattenere il fiato per ridurre ulteriormente la possibilità di movimenti.

La posizione deve comunque essere comoda e stabile, il più naturale possibile tenendo sempre presente che il peso della fotocamera va bilanciato con un appoggio stabile.