Chi possiede una macchina digitale reflex spesso non conosce a fondo tutte le funzionalità che ha a disposizione, ma si limita ad usarne una o due. Vediamo quali sono le funzioni più comuni presenti sulle DSLR Canon e Nikon per imparare ad usare quelle più adatte in ogni circostanza.

 

Ghiera Canon Nikon

 

 

 

La modalità AUTO

1.autoQuesta è forse la modalità meno indicata per chi ha una reflex. Da una parte perché limita l’esperienza del fotografo impostando in autonomia i parametri di scatto, dall’altra perché non ha senso usare una reflex in automatico. In questa modalità i file non possono essere salvati in formato RAW, ma solo in formato JPG.

Automatica creativa (solo Canon)

2.autocreativaLa modalità creativa automatica consente di modificare  alcune impostazioni come la luminosità, la profondità di campo, la tonalità colore (Stile Foto) dell’immagine. Le impostazioni predefinite sono identiche a quelle della modalità automatica. Si tratta quindi di una funzionalità automatica che mette a disposizione solo alcune impostazioni e comunque non da la possibilità di salvare i file in formato RAW.

Esposizione automatica

3.esposizioneauto

La fotocamera seleziona automaticamente la velocità dell’otturatore e l’apertura in base alla luminosità del soggetto. Questa è una funzione molto simile a quella Automatica tranne per il fatto che le altre impostazioni possono essere variate a piacimento dal fotografo.

Priorità di tempi

4.tempi In questa modalità, è possibile impostare manualmente la velocità dell’otturatore, mentre per ottenere la corretta esposizione, l’apertura viene impostata automaticamente in base alla luminosità del soggetto. Una velocità dell’otturatore elevata consente di bloccare l’azione o il soggetto in movimento mentre una velocità dell’otturare lenta  consente di creare un effetto sfocato che dà la sensazione di movimento.

Priorità di diaframma

5.diaframma In questa modalità, è possibile impostare manualmente il valore di apertura del diaframma, mentre per ottenere la corretta esposizione, la velocità dell’otturatore viene impostata automaticamente dalla macchina. Questa impostazione è utile quando vogliamo fissare la profondità di campo lasciando alla macchina la decisione sulla nitidezza dello scatto. Fissando l’apertura, infatti, la macchina deciderà in autonomia quale velocità di otturazione utilizzare in funzione dell’illuminazione del soggetto.

Manuale

6.manuale In questa modalità, è possibile impostare manualmente la velocità dell’otturatore e l’apertura. Questa è la funzione più complessa, ma sicuramente quella che può dare i risultati migliori. Saremo noi, infatti a decidere quali impostazioni usare per lo scatto senza demandare nulla alla macchina fotografica. E’ senza dubbio la modalità che preferisco. Ovviamente ci vuole un bel po’ di pratica per riuscire a padroneggiare questa modalità di scatto.

Posa

7.posa Quando è impostata la posa, l’otturatore resta aperto per tutto il tempo in cui viene premuto il pulsante di scatto e si chiude quando si rilascia questo pulsante.  Questo tipo di esposizione è adatta per fotografare scene notturne, fuochi d’artificio, cielo e altri soggetti che richiedono esposizioni prolungate. In accoppiata con un filtro a densità neutra si possono ottenere delle foto oniriche sfruttando il movimento delle nuvole o del mare.