La memory card è uno degli accessori più importanti per un fotografo. Senza di essa la macchina fotografica non può funzionare, e con utilizzo scorretto rischiamo di perdere gli scatti che abbiamo faticosamente conquistato, magari dopo ore di appostamenti. Con delle piccole accortezze possiamo però fare in modo di avere le nostre preziose memorie sempre sotto controllo e al massimo dell’efficienza.

20101130213703_CompactFlash.jpg

1. Formatta la memoria tramite la tua macchina fotografia
Prima di usare la memoria appena acquistata assicurati di formattarla tramite la funzionalità accessibile dal menù della tua macchinetta.  Questo garantisce una completa compatibilità della card con la macchina. Cerca inoltre di non usare la stessa card in macchine fotografiche diverse.

2. Scegli un Card Read ad alte prestazioni

CardReader.jpg

La maggior parte dei fotografi collega la macchinetta al computer, tramite cavo USB, per trasferire ed archiviare le foto. Spesso però questa operazione comporta l’utilizzo della batteria della  macchina fotografica. Per evitare di scaricare la macchina è opportuno dotarsi di un lettore di memory card esterno e che garantisca una velocità elevata di trasmissione dei dati.

3. Occhio alla spia luminosa
Quando si scatta a raffica la macchina utilizza un buffer per scrivere i dati delle foto sulla memory card. Nel momento in cui la card è impegnata a scrivere si accende un led luminoso. E’ molto importante non spegnere la macchina durante questa fase di scrittura per non corrompere i file. Stesso discorso vale quando la card è inserita nel lettore esterno del PC.

4. Le dimensioni sono importanti
Tieni sempre d’occhio lo spazio libero sulla card tramite il contatore delle foto sul display della macchina fotografica. Cerca di non scattare quando lo spazio sulla card è esaurito, si potrebbe danneggiare.

5. Rotazione delle memory card
Cerca di usare più memory card per effettuare una rotazione, specialmente se scatti molte foto, in modo da garantirti una durata delle card maggiore. Utilizza un sistema per contrassegnare le card piene, l’ordine può evitare spiacevoli inconvenienti.

6. L’acqua non sempre è distruttiva
Non sempre quando le memorie si bagnano i dati sono definitivamente persi. Falle asciugare per un paio di giorni e poi, tramite un lettore esterno, cerca di recuperare i dati. La maggior parte delle volte i dati sono ancora buoni, ma chiaramente non garantirei per l’integrità della card. Sarebbe meglio sostituirla dopo aver recuperato i dati.

7. Backup
Il backup è fondamentale quanto noioso. Questo argomento è molto complesso, ognuno effettua il backup in modo diverso e in tempi diversi, ma non dimenticare mai di fare un backup dei dati. I guasti sono improvvisi e arrivano sempre nel momento peggiore e rimanere senza foto una cosa molto frustrante.